Questo sito utilizza i cookies, navigandolo accetti la relativa policy descritta nella pagina Privacy e cookies
il tuo carrello
il tuo carrello
Home
Page
Il numero
in edicola
Come
abbonarsi
Accade in
Conservatorio
Numeri
arretrati
Archivio
dal 1995
Offerte
commerciali
Pagine
Musica
Pubblicità
su Suonare.it
Seicorde,
solo chitarra
Contatta
la redazione
I sondaggi
di Suonare
Dati e
numeri


Fai di Suonare.it
la tua pagina iniziale!

Abbonati gratis alla
Newsletter di Suonare.it
Scrivi qui la tua e-mail

Garanzia di riservatezza,
legge 196/03

 
 
In primo piano: le News dal mondo dei CONSERVATORI

Jerman Mojca vince la sezione Musica antica del Premio Nazionale delle Arti   - 10/05/2021

Si è svolta domenica 9 maggio 2021 al Conservatorio “Martini” di Bologna la finale della sezione Musica con strumenti antichi e voci del Premio Nazionale delle Arti quindicesima edizione. Hanno partecipato due complessi vocali/strumentali dai Conservatori di Bolzano e Firenze, tre strumentisti dai Conservatori di Bologna, L’Aquila e Parma, e tre voci soliste dai Conservatori di Ferrara, Parma e Vicenza. Il primo premio è stato attribuito a Jerman Mojca, già studentessa dell’Accademia di Musica di Lubiana ed ora al Conservatorio di Bologna, la cui interpretazione al violino barocco è stata giudicata di grande espressività ed ottima dal punto di vista tecnico-stilistico. Tutte le esibizioni dei finalisti e la proclamazione del vincitore si sono tenute in diretta streaming dalla Sala Bossi del Conservatorio, con la giuria presieduta da Manuel Staropoli, dal 2005 direttore del “Corso Internazionale di Musica Antica” dell‘Accademia del Ricercare e attualmente docente presso i Conservatori “Tartini” e “Pedrollo”. I due componenti sono stati la soprano Francesca Aspromonte, una delle più interessanti giovani interpreti del repertorio classico e barocco, e Joao Janeiro, direttore artistico di festival di musica antica, che ha inciso vari CD dedicati alla musica portoghese su organo e strumenti storici. Inizialmente era prevista la presenza di Liuwe Tamminga, scomparso improvvisamente all’età di 68 anni. Il maestro Tamminga, curatore della Collezione Tagliavini e bolognese di adozione, era considerato figura di riferimento a livello mondiale della musica antica, animatore di tutta la vita musicale che ruota attorno a Genus Bononiae. © Riproduzione riservata


Josef Mossali vincitore della sezione Pianoforte del Premio Nazionale delle Arti

03/05/2021 - Si è conclusa la sezione Pianoforte del Premio Nazionale delle Arti, quindicesima edizione, svoltasi ... leggi tutto

Al via il Venezze Jazz Festival 2021

26/04/2021 - Nel 2020 è saltato, causa emergenza sanitaria, sia nella sezione primaverile che in quella autunnale ... leggi tutto

Farnese, Scarlatti e Boccherini presentati dal Conservatorio di Parma

19/04/2021 - Giovedì 22 e venerdi 23 aprile 2021 è possibile seguire in streaming gratuito sul canale Youtube de ... leggi tutto

Siena, al via il Franci Festival 2021

12/04/2021 - Sono 11 i concerti in programma per l’ottava edizione del festival dell‘Istituto musicale “Franci” d ... leggi tutto

Le altre news dei Conservatori

Copyright © Michelangeli Editore S.r.l. viale Lombardia, 5 - 20131 MILANO - C.F. e P.IVA 10700160152 - Tutti i diritti riservati.